Di prime volte, tartare e fiori di zucca.

L’altra sera non potevamo uscire perché i bambini stavano male e quindi niente serata a due. Avevo il frigo invaso di fiori di zucca e non volevo buttarli. Ma di fare la solita pasta non mi andava e non so perché ma ho pensato di fare un tartare. Così ho comprato il tonno abbattuto e ho fatto la prima tartare della mia vita. Alla fine è proprio vero che la cucina migliore è quella fatta dagli avanzi. Dal desiderio di riciclare gli ingredienti per non buttarli. Che poi è la cucina della mia vita: da buona napoletana mia madre è la regina della frittata di maccheroni, del sartù di riso e di tutte le ricette della nostra tradizione alla cui base c’è il riciclo degli ingredienti. La creatività per dar loro nuova vita.

E poi ho scoperto che se apro il frigo e vedo cos’è che ha i giorni contati mi obbligo a creare ricette nuove, a provare e sperimentare. E la cosa è troppo divertente. Un po’ rischioso perché non so mai cosa ne verrà fuori, ma divertente. Quindi mentre i bambini riposano io perlustro il frigo e decido il da farsi. Di solito cerco di fare ricette che in qualche modo posso fare assaggiare anche a Bea, magari levando qualche ingrediente ma lasciando una base comune per semplificarmi la vita. Questa ricetta, invece, per i bambini non è molto adatta ma è talmente facile e rapida che non complica la vita. Nessuno di voi può dirmi che non ha tempo, perché davvero ci voglio dieci minuti per farla e il risultato sarà squisito e vi farà sentire un po’ come se foste andati in un buon ristorante di pesce. Continua a leggere “Di prime volte, tartare e fiori di zucca.”

Di strati, emozioni e ricette di casa mia


Ci sono ricette che adori da sempre e altre che impari ad amare crescendo. Perché da bambina le melanzane nemmeno in cartolina le avrei assaggiate, perché il basilico non avevo capito quanto è magico. Ora invece la trovo squisita, inutile dirlo. A casa mia, da buoni napoletani, la Parmigiana è sempre stato un must. Continua a leggere “Di strati, emozioni e ricette di casa mia”

Il ripieno non è mai abbastanza. 

peperoncino copia

Alla fine è proprio vero che in cucina usare quello che si ha in frigo rende tutto più buono. Qualche giorno fa ho comprato i calamari e di farli alla griglia non mi andava proprio, mi faceva tristezza e poi la puzza non va più via. Quindi ricetta nuova. E così ho provato a farli ripieni. Su internet ho trovato varie ricette ma alcune troppo complicate altre bombe atomiche e io volevo qualcosa che fosse abbastanza light. Così ho fatto un mix e sono venuti buonissimi! Continua a leggere “Il ripieno non è mai abbastanza. “